Pavimenti industriali

Parte fondamentale di un edificio, è il pavimento; molto spesso al pavimento non viene dato molta importanza durante le fasi di progettazione, anche se è sicuramente la parte che viene maggiormente sfruttata all’interno dei capannoni industriali, piazzali, garage o interrati di fabbricati civili, basti pensare che viene calpestato tutti i giorni da pedoni, percorso da veicoli, muletti, ecc., oltre che sopra di esso vengono posati, depositati, trasformati, lavorati ecc., materiali, sostanze e carichi di qualsiasi entità.

Per ogni pavimento è indispensabile valutarne l’uso e l’ambiente a cui andrà esposto; valutare il tipo di corrazzante da utilizzare (quarzo, ferro o corindone), applicati sulla pavimentazione con metodo a spolvero, oppure a pastina “fresco su fresco” o “fresco su duro”; valutare l’idonea armatura e quindi lo spessore, secondo i carichi previsti; inoltre non è da sottovalutare il tipo di stagionatura che dovrà avere la pavimentazione, oltre che ad un attenta valutazione di come realizzare i tagli di controllo. Altra parte molto importante nelle pavimentazioni, da non trascurare assolutamente, sono le riprese di getto, le quali se realizzate in modo adeguato, riducono moltissimo i costi di manutenzione, in quanto essendo la parte più debole della piastra in calcestruzzo, è soggetta a continui movimenti; la soluzione ideale per risolvere questo problema, è l’utilizzo di giunti metallici, realizzatti con idonei barrotti di compartecipazione che vengono inseriti in guaine di scorrimento.

Ricordiamo che molte volte si ha la tendenza a risparmiare sul costo del pavimento, piuttosto che su altre parti dell’edificio, anche se meno importanti, senza valutare che oltre ad essere la parte che si sfrutta maggiormente, dovrebbe durare per una vita, o per lo meno avere costi di manutenzione, il più ridotti possibile.

Clicca sulla foto a sinistra per ingrandire.